venerdì 7 aprile 2006

Il viaggio a Strasburgo del CCBB di Cesano Boscone

 Il Consiglio Comunale dei Bambini e delle Bambine di Cesano Boscone ha partecipato al viaggio a Strasburgo organizzato nel 2006 per visitare il Paramento Europeo. Ecco il "Diario di bordo" e le impressioni a caldo dei giovani

consiglieri.




Diario di Bordo

4 aprile 2006


Ci siamo trovati alle 6.30 davanti al comune di Cesano Boscone.
Era buio, faceva freddo ed eravamo pieni di bagagli e di sonno.
Sul pullman, prima di partire abbiamo conosciuto la guida che ci avrebbe accompagnato per tutto il viaggio.
Finiti i preparativi e l’appello, siamo finalmente partiti.

Alle 8.30 circa siamo arrivati al confine svizzero, dove ci siamo fermati per una sosta. Abbiamo ripreso il lungo viaggio senza più soste. Siamo arrivati a Colmara mezzogiorno, siamo scesi e ci siamo divisi in gruppi per mangiare. Dopo pranzo abbiamo giocato a calcio con una bottiglia di plastica nella piazza del parco di Colmar.

Alle 15.00 abbiamo incontrato la nostra guida locale, un simpatico anziano dalla voce bassa, che ci ha raccontato la storia dell’Alsazia e delle sue vicissitudini legate alle guerre e alle conquiste europee, in particolare tra la Germania e la Francia.

Successivamente abbiamo visitato la città e abbiamo potuto osservare le tipiche case alsaziane con la base di pietra e i piani superiori in legno anticamente imbevute di sangue e aceto per rinforzarle.

In seguito abbiamo visitato la cattedrale principale, San Martin, dove abbiamo potuto ammirare la bellissima vetrata con raffigurata la storia di San Martini che si tagliò il mantello in due per darne una parte al povero.

Successivamente siamo passati nel quartiere chiamato “la piccola Venezia”

Alle 17.30 abbiamo ringraziato e salutato la nostra guida proseguendo il viaggio verso Strasburgo.

Alle 18.30 siamo arrivati all’albergo, dove ci hanno assegnato nelle piccole camere.

Alle 19.30 abbiamo cenato: antipasto sedano-rapa con maionese, patè di carne di maiale, cetriolo e pomodori; prima portata riso in bianco servito con fagiolini, patate lesse e carne ricoperta di salsa; dessert meringa con creme caramel e mandorle.

Finito di mangiare si è svolta una riunione del CCBB e alle 11.35 siamo andati a nanna







5 aprile 2006

Terminata la colazione ci siamo lavati i denti e siamo partiti per Strasburgo.
Il tempo era brutto e faceva molto freddo. Alle 11.00 circa siamo arrivati al parlamento europeo.

Una volta entrati abbiamo fatto passare le nostre giacche e i nostri zaini nel metal detector.

Il segretario del nostro europarlamentare Panzeri ci ha guidato fino alla tribuna, dove abbiamo assistito ad una seduta plenaria del parlamento, con la presenza del presidente dell’isola di Malta.

Per ascoltare gli interventi nelle altre lingue avevamo a disposizione delle cuffie con la traduzione simultanea.

Dopo un’ora abbiamo incontrato l’onorevole Panzeri, che ha risposto alle nostre domande sul parlamento europeo.

Usciti dal parlamento ci siamo divisi a gruppi per mangiare.

Alle 15.30 ci siamo ritrovati alla cattedrale si Strasburgo in puro stile gotico e all’interno abbiamo potuto ammirare l’orologio stellare famoso per la sua precisione e la sua complessità.

Successivamente la guida ci ha portati a visitare la parte vecchia della città chiamata “petite France” e ci ha svelato il suo segreto legato ai malati di sifilide durante la prima guerra mondiale.

Dopo aver fatto shopping libero, siamo tornati in albergo giusto il tempo per sistemarci, per poi andare a cena in un tipico ristorante alsaziano situato nella Petit France.

Tornati in albergo siamo andati subito a dormire.


                         







6 aprile 2006



Ci siamo svegliati alle 8.30 circa e abbiamo fatto la tipica colazione alsaziana.

Successivamente ognuno si è recato nella propria camera a preparare i bagagli.

Andrea e Tatiana ci hanno proposto un nuovo gioco con il roverino.

Abbiamo giocato circa un’oretta, dopo di che abbiamo caricato i bagagli nell’autobus diretti ad Obernai, dove ci siamo fermati al piccolo mercato locale.

Siamo ripartiti dopo un’ora e mezza, abbiamo sostato in un piccolo paese chiamato Selestat per la pausa pranzo, dove abbiamo potuto assaggiare le crepes salate e dolci.

Siamo ripartiti e poi ci siamo nuovamente fermati a fare gli ultimi acquisti nel paesino Requewir.

Successivamente siamo ripartiti per il rientro in Italia.






 E’ stato meraviglioso, un viaggio all’insegna della cultura, della compagnia e del divertimento. Un’opportunità così capita una sola volta nella vita! Siamo molto felici, ci siamo trovati benissimo e anche l’albergo era confortevole. Siamo un po’ stanchi, ma questa esperienza ci ha elettrizzati e caricati di un nuovo slancio. Un enorme grazie da tutto il CCBB

Nessun commento:

Posta un commento